Bacco e dintorni...






"Pieni li bar de stupidi, sci a maggioranza bive, a fiate nu carniale, poi ne facia chiutire..." ebbene sì, il più delle volte succedeva proprio questo. Eri lì al bancone seduto su quello sgabello fra quella stretta cerchia di amici improvvisata lì al momento coinvolto nelle più stupide e banali discussioni, o nelle sempre frequenti domande esistenziali mentre sorseggiavi una bella bionda che ... eccoti il "carniale di turno" che con fare da personcina dal bon ton latitante, ci riportava sensorialmente a quella realtà che tanto ci era costata in termini di tempo (e perchè no, di denaro) collocare in quell'effimero oblio. Che sensazioni signori; passare dal benessere donatoci da quell'atmosfera pacata all'irritazione prodotta da quell'evento in una sorta di orticaria incontrollata. Quel luogo che le persone bigotte reputano "di perdizione" non potrà da loro mai essere capito.
"In vino veritas" dicevano i latini e come dargli torto. E' lì che io ho conosciuto le sfumature più recondite del carattere, di quelli che ormai sento a tutti gli effetti "miei Amici".


"Per l'amico Billy."

Bacco



Back